Posta Elettronica Certificata PEC

Nessun Commento

Il termine PEC è un acronimo per Posta Elettronica Certificata.

La posta Elettronica Certificata (detta anche P.E.C.) è un sistema di comunicazione che consente di inviare messaggi di posta elettronica con lo stesso valore legale della Raccomandata cartacea con avviso di ricevimento, fornerndo al mittente una documentazione elettronica attestante l’invio e la consegna di documenti informatici.

La trasmissione si definisce certificata solo se sia il mittente che il destinatario dispongono di una casella di posta elettronica certificata.

Quali vantaggi ha rispetto ad una semplice e-mail ?

E’ certificata: il gestore, infatti, certifica con proprie “ricevute” che il messaggio è stato spedito, che il messaggio è stato consegnato, che il messaggio non è stato alterato.

E’ sicura: tutte le comunicazioni sono protette perche’ crittografate e firmate digitalmente. Per questo si avrà sempre la certezza che i messaggi inviati o ricevuti non possano essere contraffatti.

Ha valore legale: le ricevute possono essere usate come prove dell’invio, della ricezione ed anche del contenuto del messaggio inviato. Le principali informazioni riguardanti la trasmissione e la consegna vengono conservate per 30 mesi dal gestore e sono anch’esse opponibili a terzi.

Permette l’invio di qualsiasi tipo di documento informatico: essendo attinente ad un servizio di “trasporto” non entra nel merito di ciò che è oggetto del trasferimento. E’ possibile inviare, quindi, sia un testo, che un ‘immagine, che un programma e così via. Alcuni gestori, inoltre, effettuano controlli sulla presenza di virus negli allegati, e bloccano il messaggio, dandone notifica agli utenti.

Chi deve utilizzarla?

Il decreto legge 185/2008 (cd. decreto anticrisi) ha previsto che i professionisti iscritti agli albi, ordini e collegi professionali, entro un anno dall’entrata in vigore del decreto, devono comunicare ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata.

Le caselle PEC consentono alle società, ai professionisti e alle pubbliche amministrazione di adeguarsi immediatamente a quanto previsto dall’Art. 16 del DL 185/2008 convertito con Legge 2/2009, attivando un vero e proprio “domicilio elettronico” virtuale.

La PEC permette di sostituire raccomandate A/R, fax, corriere, con un notevole vantaggio in termini di velocità, prezzo, facilità d’uso, sicurezza, integrazione con gli strumenti informatici di uso quotidiano, certificazione dell’invio, della consegna, del contenuto della trasmissione, di data e ora esatta.

E’ obbligatoria ?

Attualmente le Camera di commercio forniscono solamente alle imprese individuali che si iscrivono al Registro Imprese con la modalità “ComUnica” la casella PEC gratuita, mentre le società che devono procedere all’iscrizione devono munirsi autonomamente di una casella certificata, per espressa previsione normativa. A partire dal 30 novembre 2008, infatti, la PEC è diventata un requisito indispensabile per l’iscrizione stessa al Registro delle Imprese.

Per le società che risultavano già iscritte alla C.C.I.A.A. il termine previsto per comunicarla al Registro Imprese in Emilia Romagna è il 29 novembre 2011. entro il 29/11/2011, è obbligatorio, come previsto dalla Legge n.2/2009 comunicare al registro imprese della C.C.I.A.A. il proprio indirizzo di casella PEC (Posta Elettronica Certificata). Citando le fonti della C.C.I.A.A. : ” … a seguito dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni stabilite dall’art. 25 della Legge 183/2010, i datori di lavoro pubblici e privati hanno tempo fino al 13 settembre 2011 per attivare le nuove procedure di ricezione telematica dei certificati medici dei propri lavoratori dipendenti, dotandosi di una casella PEC.”

Conferite Valore Legale ai vostri messaggi

L’indirizzo PEC potrà dunque essere usato per le comunicazioni e le notificazioni con pieno valore legale di atti e documenti tra le imprese, i professionisti e la Pubblica Amministrazione. La PEC consente infatti di scambiare messaggi (e documenti allegati) con la massima sicurezza e con lo stesso valore legale della raccomandata con ricevuta di ritorno, garantendo la certezza dell’invio, della consegna, dell’immodificabilità del contenuto e della riservatezza del messaggio, oltre all’identificazione della casella mittente.

 

Caratteristiche delle caselle di posta elettronica certificata Pec che vi possiamo offrire :

 

– Archivio di Sicurezza di 1 GIGA

– Notifica dei messaggi tramite SMS gratuita

– Certificazione

– Antivirus e AntiSpam

– Strumenti di amministrazione delle caselle, per chi deve gestire grandi volumi di caselle

L’attivazione richiede circa 48 ore sui domini condivisi.

Costi di Attivazione :

 

l costi del servizio sono i seguenti :

– Acquisto di una casella pec a 46.80 euro iva esclusa ogni anno.

– La certificazione di un sotto dominio (ad esempio : info@pec.informaticainazienda.it) ha un costo aggiuntivo di Euro 42.00 iva esclusa ogni anno.

– Per i nostri clienti la creazione del sotto dominio e la configurazione di tutti i parametri tecnici dell’account di posta pec ha un costo di 70 euro iva esclusa senza ulteriore spese annuale.

In pratica occorre corrispondere subito 158.80 euro iva esclusa e dall’anno successivo solo 88.80 euro iva esclusa.

Informatica in Azienda

Vi invitiamo a visitare il nostro sito www.informaticainazienda.it.

More from our blog

See all posts