Finanziamenti Aziendali a fondo perduto per le imprese

Permettetetici di migliorare il vostro business online:

Finanziamenti Aziendali a fondo perduto per le imprese

Finanziamenti Aziendali a fondo perduto per le imprese artigiane, imprese industriali, imprese commerciali, imprese di servizi e imprese del turismo.

-------------------------------

FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI Se desideri essere informato sui nuovi finanziamenti e sui contributi a fondo perduto, ogni volta che usciranno nuovi bandi ministeriali o strumenti di agevolazione regionale puoi iscriverti alla nostra newsletter :
Inserisci i Tuoi Dati :
Email :
Regione:

-------------------------------

Grazie alla nostra collaborazione con uno Studio specializzato in Finanza Agevolata e Creazione d'Impresa siamo in grado di offrire ai nostri clienti la possibilità di ricevere

finanziamenti in tutta Italia :

FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LE IMPRESE ITALIANE DI TUTTE LE REGIONI.

che appartengono a queste categorie :
  • FINANZIAMENTI PER IMPRESE ARTIGIANE

  • FINANZIAMENTI PER IMPRESE INDUSTRIALI

  • FINANZIAMENTI PER IMPRESE COMMERCIALI

  • FINANZIAMENTI PER IMPRESE DI SERVIZI

  • FINANZIAMENTI PER IMPRESE DEL TURISMO

  • FINANZIAMENTI PER IMPRENDITORIA FEMMINILE

  • FINANZIAMENTI PER IMPRENDITORIA GIOVANILE

--------------

ULTIME NOTIZIE FINANZIAMENTI

IMPRENDITORIA GIOVANILE:

Estese a tutto il territorio nazionale le agevolazioni per le nuove imprese giovanili. Con la nuova misura in particolare sono concessi finanziamenti a tasso zero per progetti di investimento fino a 1.500.000 euro, aventi le seguenti caratteristiche: FINALITA' Sostenere in tutto il territorio nazionale la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile e a sostenerne lo sviluppo attraverso migliori condizioni per l'accesso al credito. AGEVOLAZIONE CONCEDIBILE Ai soggetti ammessi alle agevolazioni sono concedibili mutui agevolati per gli investimenti, a un tasso pari a zero, della durata massima di 8 anni e di importo non superiore al 75 per cento della spesa ammissibile, ai sensi e nei limiti del trattato agli aiuti d'importanza minore ("de minimis"); BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese: a) costituite da non piu' di ((dodici mesi)) alla data di presentazione della domanda di agevolazione; b) di micro e piccola dimensione; c) costituite in forma societaria; d) in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la meta' numerica dei soci e di quote partecipazione, da soggetti di eta' compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne. MASSIMALE FINANZIABILE Possono essere finanziate le iniziative che prevedano investimenti non superiori a 1.500.000 euro; SETTORI AMMESSI Produzione di beni nei settori: dell'industria, dell'artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli

I Fondi Europei adesso sono accessibili anche dai professionisti

La Commissione Europea ha predisposto un Piano operativo che prevede l'assimilazione dei professionisti agli imprenditori. Anche i professionisti potranno accedere ai Fondi strutturali europei finora riservati solo alle imprese, in particolare ai Fondi Horizon 2020 e COSME. Pertanto i professionisti che vedono riconosciute dallUnione Europea le elevate potenzialità imprenditoriali, potranno fin da ora accedere agli 80 miliardi di fondi Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione e ai 2,4 miliardi di fondi COSME per la competitività e la crescita economica. Il Piano di azione Ue per i professionisti è stato ufficialmente annunciato dal vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani. L’Unione Europea è decisamente orientata ad aprire ai professionisti le agevolazioni per le imprese andando in questo modo a valorizzare enormente tutto il settore. I fondi strutturali che sono gestiti a livello nazionale o regionale, e quelli gestiti direttamente da Bruxelles, saranno quindi messi a disposizione anche dei professionisti. Il piano di azione predisposto dall'Unione europea è già operativo e pertanto fin da subito i liberi professionisti potranno essere destinatari di qualunque tipo di fondo europeo.

BANDI FINANZIAMENTI :

BANDO INCENTIVI PER LA SICUREZZA NELLE IMPRESE - Il bando ha l’obiettivo di incentivare le imprese di ogni dimensione, ubicate su tutto il territorio nazionale, a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro, rispetto alle condizioni preesistenti riscontrabili con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali.

BANDO PER IMPRESE COMMERCIALI, DI SERVIZI E DEL TURISMO - CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINO AL 50% - E' aperto un nuovo bando a favore delle imprese commerciali, di servizi e del turismo per investimenti in opere edili ed impiantistiche, macchinari, impianti, attrezzature ed arredi, hardware e software, commercio elettronico.

BANDO PER IMPRESE COMMERCIALI E DI SERVIZI - CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO DEL 30% - E' aperto il bando a favore delle imprese commerciali e di servizi per investimenti in informatica, sistemi gestionali, siti web-e-commerce/e-service, consulenze tecniche ed organizzative.

LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA STANZIA 8 MILIONI DI EURO PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE - La Regione ha stanziato 8 Milioni di Euro di contributi destinati principalmente alla riqualificazione delle strutture ricettive presenti sul territorio dell'Emilia-Romagna.

FONDI DI GARANZIA STRAORDINARI - Le Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura nelle varie regioni italiane valutano la necessità di sostenere le imprese nell’accesso al credito, istituendo un fondo di garanzia a favore di queste ultime per integrare la garanzia prestata dai Consorzi fidi e dalle Cooperative di garanzia su finanziamenti bancari. Il Regolamento prevede: - Operazioni di breve termine (fino a 18 mesi) Per ogni singola operazione di finanziamento per il quale il confidi aderente preveda di prestare a favore delle imprese una garanzia complessiva per almeno il 40% del valore del finanziamento bancario nei confronti della banca erogatrice, la Camera si impegna formalmente nei confronti del confidi a garantire un importo pari al 10% del valore del finanziamento. - Operazioni di medio/lungo termine. Possono accedere le imprese che nel 2010 hanno subito un calo delle commesse e/o degli ordini superiore al 20%, oppure le imprese che hanno subito una riduzione degli affidamenti bancari superiore al 20%. Gli interventi ammessi sono le operazioni di finanziamento necessarie a riavviare la liquidità circolante delle imprese. Per ogni singola operazione di finanziamento per il quale il confidi aderente preveda di prestare a favore delle imprese una garanzia complessiva per il 50% del valore del finanziamento bancario nei confronti della banca erogatrice, la Camera si impegna formalmente nei confronti del confidi a garantire un importo pari al 25% del valore del finanziamento. La garanzia camerale può essere assegnata per finanziamenti bancari con durata massima di 60 mesi.

SOSTEGNO AL CREDITO - Taglio degli interessi, aiuti all'innovazione e all'export. Le camere di commercio mettono a disposizione nel 2011 più milioni di euro rispetto al 2010 aumentando l'impegno di spesa per le imprese. I bandi per sostenere i progetti delle aziende vengono ora deliberati in dicembre e non più a marzo, così che le richieste potranno arrivare prima. Un impegno concreto contro la crisi di settore.

Contributi per la realizzazione di analisi e ricerche di mercato all'estero - La Camera di Commercio intende sostenere ed incentivare, la realizzazione di analisi e ricerche di mercato e l’individuazione di potenziali partner industriali all’estero finalizzata alla definizione di accordi quadro di cooperazione. Potranno beneficiare del contributo camerale interventi il cui costo minimo sia pari o superiore a 800 euro.

Contributi per la realizzazione di cataloghi, depliant e monografie aziendali - La Camera di Commercio intende sostenere ed incentivare, attraverso l'erogazione di contributi, la realizzazione di cataloghi, depliant e monografie aziendali redatti in versione almeno bilingue, in formato cartaceo e/o multimediale. Potranno godere del contributo camerale gli interventi il cui costo minimo (totale spese ammesse) sia pari o superiore a 500 euro.

Progetti di investimento in materia di sviluppo sperimentale. Beneficiari : PMI industriali del settore manifatturiero e servizi (informatica e attività connesse, ricerca e sviluppo, collaudi e analisi tecniche).

Investimenti innovativi immateriali finalizzati all’acquisizione di servizi qualificati. PMI in forma singola o aggregata, anche di nuova costituzione, ubicate in tutto il territorio della Regione Toscana, appartenenti alle seguenti sezioni ISTAT ATECO 2002: C, D, E, F, I, K

Progetti di investimento in materia di energia - Beneficiari : Imprese, consorzi e società cooperative, gli enti locali territoriali o loro associazioni.

Progetti di investimento per componenti impiantistici di nuova generazione - Interventi ammissibili per risparmio, riduzione, stabilizzazione della crescita dei consumi energetici. Beneficiari : Imprese, consorzi e società cooperative, gli enti locali territoriali o loro associazioni.

70 milioni di euro per le imprese dell'emilia romagna- Sono stati presentati dall´assessore alle attività produttive della regione emilia romagna, Duccio Campagnoli, i cinque nuovi bandi per le imprese finanziati con circa 70 milioni di euro. In sintesi, i bandi puntano a sostenere la ripresa dell’economia regionale attraverso il sostegno al credito, alle reti di imprese, alle nuove aziende innovative e alle cooperative, alla presenza sui mercati internazionali. Innanzitutto è stato istituito un fondo di cogaranzia di 50 milioni di euro per favorire l’accesso al credito da parte delle imprese. Inoltre, 4 milioni vengono investiti nelle Reti di imprese per promuovere contratti di rete tra imprese finalizzati alla collaborazione produttiva, alla progettazione, alla logistica e ai servizi connessi. Un altro bando è finanziato con 11 milioni per il sostegno all´export, 2 milioni vanno invece allo start-up di nuove imprese innovative e l´ultimo finanziato con un milione per le nuove imprese cooperative. Richiedici se puoi usufruirne.

HAI UNA NUOVA IDEA O UN PROGETTO VINCENTE ?

Il nostro studio offre un servizio di assistenza alle creazione di impresa rivolto a : - aspiranti imprenditori che hanno una idea che pensano possa diventare fonte di auto-impiego e di business; - neo-imprenditori che hanno già avviato di recente un'impresa ma sentono la necessità di un serio supporto consulenziale per affrontare emergenti problematiche Per conoscere nel dettaglio le fasi della creazione di una nuova impresa vi invitiamo a visitare questa pagina dedicata alle CONSULENZE ORGANIZZATIVE

AGEVOLAZIONE di 25.823 per spese di investimento per nuovi progetti

Misura Autoimpiego – Lavoro autonomo REQUISITI DI ACCESSO requisito dello stato di disoccupazione all'atto della presentazione della domanda; residenza nel territorio italiano da almeno sei mesi all'atto della presentazione della domanda; la sede legale e operativa dell'attività deve essere ubicata nel territorio nazionale; è richiesta la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per carichi pendenti ed informazioni iscritte nei casellari giudiziari; se cittadino extracomunitario: carta di soggiorno con validità non inferiore a 12 mesi dalla data di presentazione della domanda. FORMA DI SOSTEGNO Lo strumento di agevolazione prevede un contributo di Euro 25.823 per spese di investimento e di Euro 5.164 per spese di gestione, per metà in forma di contributo a fondo perduto e per metà in forma di finanziamento agevolato. SPESE DI INVESTIMENTO E DI GESTIONE CONSIDERATE “AMMISSIBILI” per l’investimento - attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti; - beni immateriali a utilità pluriennale; - ristrutturazione di immobili, entro il limite massimo del 10% del valore degli investimenti. per la gestione - materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo; - utenze e canoni di locazione per immobili; - oneri finanziari (con l'esclusione degli interessi del mutuo agevolato); - prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati. FASI ED ATTIVITA' NECESSARIE FASE 1: redazione del Business Plan e validazione dello stesso ed invio telematico. Entro 5 giorni dall'invio telematico occorre inviare per posta la domanda stampata e firmata, corredata degli allegati e dei preventivi di spesa. FASE 2: in seguito alla approvazione formale della domanda presentata, il proponente viene contattato per il sostenimento di un colloquio orale attitudinale, durante il quale avviene la valutazione definitiva del progetto imprenditoriale, attraverso domande specifiche approfondite ed articolate. FASE 3: in caso di esito positivo del colloquio, il progetto viene finanziato, ed il soggetto deve deve procedere con la rendicontazione delle spese che verranno sostenute e la sottoscrizione del contratto. Per conoscere le modalità di agevolazione contattare info@informaticainazienda.it

INOLTRE, nel corso dell'anno sono previsti :

1) BANDI ARTIGIANI E IMPRESE INDUSTRIALI

Interventi agevolativi regionali concedono alle imprese artigiane ed industriali contributi a fondo perduto (calcolati mediante abbattimento tassi di interessi per finanziamenti o leasing) per : a) l'acquisto, la costruzione, l'ampliamento, l'ammodernamento e la ristrutturazione di immobili per l'attività; b) l'acquisto, di macchinari, attrezzature e veicoli nuovi di fabbrica; c) l'acquisizione di commesse e/o appalti comunitari e nazionali; d) la costruzione e/o acquisizione di stampi. e) assunzioni di lavoratori con contratti di apprendistato secondo le normative vigenti in materia f) trasformazioni di contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato

2) FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI AZIENDALI DI INVESTIMENTO, ANCHE INTEGRATI per tutte le regioni italiane

Obiettivo del programma è favorire gli investimenti aziendali di impianti, in particolare di innovazione, nonché l'acquisizione di servizi qualificati in materia di certificazione, progettazione, organizzazione e informatizzazione, commercializzazione, sicurezza, e gli investimenti in tecnologie informatiche, telematiche e sistemi per il commercio elettronico. Con particolare priorità agli interventi per la qualificazione ambientale e la sicurezza sul lavoro.

Interventi ammessi : - Investimenti per l'innovazione tecnologica; - Investimenti per tutela ambientale; - Investimenti per l'innovazione organizzativa; - Investimenti per l'innovazione commerciale; - Investimenti per la sicurezza sui luoghi di lavoro e la riduzione dell'impatto ambientale ; Spese ammesse : - macchinari ed impianti, apparecchiature scientifiche, hardware e software; - brevetti e licenze; - formazione del personale; - dispositivi, attrezzature, impianti, consulenze ed interventi per la riduzione dell'impatto ambientale - consulenze per check-up aziendali e certificazioni - consulenze marketing, e-commerce/e-service - consulenze ed adeguamenti macchinari ed impianti alle norme di sicurezza;

La possibilità di usufruire di tali strumenti di agevolazione per le imprese interessate presuppone un intervento organico e tempestivo, dati anche l'ammontare delle risorse disponibili e la necessità di coordinare l'intervento di più soggetti.

Vi segnaliamo tra i diversi finanziamenti in corso quello della regione toscana :

La regione Toscana ha stanziato 401 Milioni di Euro per progetti a sostegno dell'imprenditorialità, della ricerca industriale, dello sviluppo qualificato delle imprese e dell'economia, anche attraverso la certificazione di qualità, dell'innovazione e del trasferimento tecnologico alle imprese, del sistema dell'accesso al credito (fondi di garanzia, fondi di partecipazione al capitale delle imprese). Sono previsti contributi a fondo perduto.

Anche altre regioni stannopromuovendo finanziamenti a fondo perduto analoghi.Contattateci per avere più informazioni.

In caso di interesse a valutare un progetto specifico d'intervento si consiglia fortemente l'approfondimento delle tematiche e l'effettuazione di corretti Studi di Fattibilità grazie al nostro supporto.

3) BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI E DI SERVIZI DELL’EMILIA-ROMAGNA.

Soggetti destinatari Possono presentare la domanda di contributo a fondo perduto le imprese commerciali e di servizio, anche di nuova costituzione, con sede legale ed operativa nel territorio emiliano-romagnolo.

Tipologia ed entità del contributo Il contributo è a fondo perduto nella misura del 30% del valore delle spese ammissibili, con un massimo di Euro 26.000.

Spese Ammissibili Sono ammissibili al relativo contributo le spese già sostenute(contattateci per conoscere le date)e/o ancora da sostenere entro 24 mesi dalla data di ricezione della comunicazione di ammissione a contributo per :

1. Interventi relativi a nuove strategie di Marketing aziendale (Consulenze tecniche per analisi economico-finanziaria; Analisi di mercato, Consulenze marketing per organizzazione e realizzazione di iniziative promozionali per il lancio delle nuove modalità commerciali; Consulenze per progetto grafico del depliant aziendale, del sito internet)

2. Interventi relativi a Innovazione gestionale (Adeguamento elaboratori elettronici già disponibili; Implementazione della rete attraverso acquisto di nuovi elaboratori - anche portatili - e software, anche personalizzato; Spese consulenze tecniche per configurazione e installazione server, firewall, postazioni client e postazioni portatili; Spese per assistenza programmi gestionali; Spese per aggiornamento programmi gestionali e contabili);

3. Interventi relativi alla realizzazione del sito internet e sua implementazione e-service (Consulenze per realizzazione/implementazione sito; Acquisto piattaforme software di base e-service; Consulenze per personalizzazione piattaforme software per e-service; Formazione per l'utilizzo del sistema; Acquisto domini). La possibilità di usufruire di tali strumenti di agevolazione per le imprese interessate presuppone un intervento organico e tempestivo, dati anche l'ammontare delle risorse disponibili e la necessità di coordinare l'intervento di più soggetti.

BANDO START-UP INNOVATIVE

Bando del POR FESR 2007-2013 – ASSE 1 – ATTIVITA’ I.2.1 Il Bando finanzia gli investimenti e le spese necessarie nella fase di avvio e nella successiva fase di start-up e prima espansione dell’impresa. Possono presentare domanda e, conseguentemente, essere beneficiari del contributo regionale, piccole imprese singole innovative (compresi consorzi, società consortili e società cooperative) aventi sede produttiva in Emilia-Romagna, costituite successivamente al 1/1/2010. Le spese ammissibili devono riguardare le seguenti tipologie:

  1. A. Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  2. B. Spese affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (max 20% del costo totale del progetto);
  3. C. Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
  4. D. Spese di costituzione (max 2.000 euro);
  5. E. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (max 25.000);
  6. F. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale, corrispondente al 60% della spesa ritenuta ammissibile. Saranno esclusi i progetti con spesa ritenuta ammissibile dalla Regione inferiore a € 75.000,00. Il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare l’importo di € 100.000,00 per progetto. Oltre alla percentuale di contributo ordinaria sopra indicata, e fermo restando il limite massimo di 100 mila euro, è prevista una maggiorazione del contributo pari al 10% per i progetti che prevedono alla loro conclusione un incremento di dipendenti assunti a tempo indeterminato (con contratti a tempo pieno o a tempo parziale per almeno l’80% del tempo) pari ad almeno 3 unità rispetto a quelle in organico al momento della presentazione della domanda.

4) IMPRENDITORIA FEMMINILE

Contributi a fondo perduto e servizi di tutoring a sostegno di nuovi programmi di investimento da parte di società ubicate in Sicilia, Calabria, Puglia e Campania e dal 8 marzo 2014 anche per quelle ubicate nei "Comuni del Cratere Sismico Aquilano. Ogni società può ricevere un contributo fino ad un massimo di 200.000 euro comprensivo dei servizi di tutoring tecnico-gestionale. Il contributo a fondo perduto è pari al 65% delle spese per investimenti; ma tale percentuale è elevabile fino al 75% per le società costituite esclusivamente da giovani con meno di 36 anni e/o donne.

5) EUROPA : FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO.

La commissione europea promuove l'innovazione e la ricerca tra le Piccole e Medie Imprese Europee attraverso finanziamenti a fondo perduto coprendo fino al 75% dei costi del vostro progetto.

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

Informatica in Azienda è disponibile a farvi contattare dal suo Partner senza impegno per valutare il finanziamento a fondo perduto migliore per la vostra attività, in ogni regione di italia. COMPILA QUESTO MODULO :[ click qui ]

#####################################

NUOVO SERVIZIO DI INCUBATORE DI IMPRESA

#####################################

Da oggi possiamo offrirvi anche un nuovo servizio chiamato INCUBATORE di IMPRESA,dedicato ai giovani ealla creazione di nuove imprese, alla imprenditoria femminile,e a nuove iniziative imprenditoriali e/o professionali, per ottenere finanziamenti a fondo perduto.

Il percorso della Creazione d'Impresavisto dal nostro partner si suddivide in queste fasi :

1)Diamo la possibilità a coloro che siano interessati, di presentare gratuitamente la domanda di incubazione, attraverso la compilazione di un apposito questionario. In seguito alla ricezione delle domande valutiamo propedeuticamente le idee di impresa proposte e selezioniamo quelle maggiormente interessanti;

2) Grazie ad una banca del tempo messa a disposizione annualmente, verifichiamo attraverso specifici incontri dedicati con gli aspiranti imprenditori, l'esistenza delle condizioni soggettive ed oggettive necessarie per la creazione d'impresa;

3)Definiamo durante il percorso di pre-incubazione della durata di tre mesi, il percorso consulenziale adatto, che prevede sessioni di formazione riservate agli aspiranti imprenditori e la messa a punto della idea imprenditoriale, attraverso la realizzazione di Business Plan;

4) Segue la fase di incubazione, della durata di 18 mesi (prolungabile su richiesta a 24), che prevede servizi di formazione e consulenza, per accompagnare costantemente e monitorare le attività di impresa, effettuando eventuali interventi correttivi necessari;

5) Chiude il percorso la fase di post-incubazione, della durata di 6 mesi, che ha l'obiettivo di consolidare l'impresa ed accompagnare l'impresa nell'uscita dall'incubatore.

6) INCENTIVI PER LA SICUREZZA NELLE IMPRESE.

Il bando ha l’obiettivo di incentivare le imprese di ogni dimensione, ubicate su tutto il territorio nazionale, a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro, rispetto alle condizioni preesistenti riscontrabili con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali.

Sono finanziate attività promozionali della sicurezza sul lavoro consistenti in: 1) progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori; 2) progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

In particolare nell'ambito della prima categoria di intervento sono ammissibili: a) Ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro; b) Installazione e/o sostituzione di macchine, dispositivi e/o attrezzature; c) Modifiche del layout produttivo; d) Interventi relativi alla riduzione/eliminazione di fattori di rischio quali, ad esempio: esposizione ad agenti biologici, sostanze pericolose, agenti chimici, cancerogeni e mutageni, agenti fisici (rumore, vibrazioni, radiazioni ionizzanti/non ionizzanti, radiazioni ottiche artificiali), movimentazione manuale dei carichi e movimenti ripetuti, ecc.

Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva e una sola tipologia tra quelle sopra indicate. In ogni caso la causa di infortunio o il fattore di rischio per il quale il progetto viene presentato deve essere riscontrabile, a pena di esclusione, nel Documento di valutazione dei rischi o, nell’autocertificazione di Valutazione dei Rischi a firma del datore di lavoro.

Gli interventi dovranno essere ultimati entro 12 mesi dalla data di ammissione a contributo. Sono ammissibili le spese sostenute dopo la data di comunicazione di ammissione al contributo e direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, comprese le eventuali spese accessorie e strumentali indispensabili per la sua completezza.

Il contributo, in conto capitale, è pari al 50% delle spese ammesse a contributo. Il contributo massimo erogabile è pari a € 100.000. Il contributo minimo erogabile è pari a € 5.000. Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti 3 fasi successive: 1. accesso alla procedura on line e compilazione della domanda; 2. invio della domanda on line; 3. invio della documentazione a completamento della domanda.

7) BANDO BREVETTI +2 – MISE

Il bando è rivolto a micro, piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, con sede legale ed operativa in Italia. Il contributo in conto capitale fino ad un massimo di € 140.000 è finalizzato all’acquisto di servizi specialistici, funzionali alla valorizzazione economica del brevetto.

8) PATENT BOX

E’ un nuovo regime fiscale di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall’utilizzo diretto dei beni immateriali (software, brevetti industriali, marchi, disegni e modelli, know-how) da parte dell’impresa o dalla concessione in uso a terzi, che mira a sviluppare la proprietà intellettuale, l’investimento in attività di ricerca e sviluppo e la crescita del patrimonio intangibile e immateriale delle imprese. Sono, pertanto, esclusi da imposizione IRES, IRPEF ed IRAP i redditi derivanti dall’utilizzo diretto e indiretto di beni immateriali per il 30% nel 2015, per il 40% nel 2016 e per il 50% a regime a partire dal 2017. L’opzione ha durata pari a cinque anni, è irrevocabile e rinnovabile. Sulla base delle indicazioni contenute nel Decreto, la normativa delinea un regime fiscale di grande favore con possibili rilevanti risparmi fiscali per le imprese, incentivando la collocazione del patrimonio immateriale in Italia, piuttosto che all’estero. Il Patent box non è un’agevolazione fiscale applicabile esclusivamente ai pochi detentori di marchi e brevetti poiché in quasi tutte le aziende sono presenti asset intangibili, giuridicamente tutelabili e mai valorizzati.

9) BENI STRUMENTALI – NUOVA SABATINI

Ammesse spese riguardanti l’acquisto o l’acquisizione in leasing di macchinari, impianti, beni strumentali d'impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali, classificabili nell'attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B. II.4 dell’articolo 2424 del codice civile. Beneficiari: Imprese micro, piccole e media dimensione con sede operativa in Italia e nel pieno esercizio dei propri diritti. Il contributo a fondo perduto è pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso del 2,75 % su un piano convenzionale di ammortamento, con rate semestrali costanti e della durata di cinque anni.

10) CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A SOSTEGNO DI INTERVENTI INFRASTRUTTURALI PER L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA, LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI E PER L’APPRENDIMENTO DELLE COMPETENZE

A disposizione 140.000 € come contributo a fondo perduto per le istituzioni scolastiche statali, per progetti che supportano lo sviluppo sostenibile e caratterizzati dall’acquisizione di attrezzature e apparecchiature a ridotto consumo energetico e a basse emissioni rumorose e di sostanze pericolose. Per Istituzioni scolastiche con meno di 1.200 alunni, il progetto non può superare i 20.000 €, al contrario il progetto non può superare i 24.000 €.

11) INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI

Agevolazioni contributive (INPS) e economiche (Bonus Garanza Giovani) per le imprese del territorio nazionale e regionale.

12) BANDO REGIONALE PER INSEDIAMENTO DEI GIOVANI AGRICOLTORI E AMMODERNAMENTO DI AZIENDE AGRICOLE DEI GIOVANI AGRICOLTORI – REGIONE EMILIA ROMAGNA

Previsto premio per il primo insediamento aziendale pari a 30.000 € per ogni giovane (under 40) che può salire a 50.000 € se l’azienda si trova in una zona svantaggiata. Contributo per gli investimenti di ammodernamento aziendale fino al 50% della spesa ammissibili. Il pacchetto è destinato ad agricoltori che al momento della domanda abbiano meno di 40 anni.

13) CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA RICOSTRUZIONE – REGIONE EMILIA ROMAGNA

Possono presentare domanda di contributo le imprese appartenenti a tutti i settori dei territori interessati dagli eventi sismici. Sono finanziabili interventi di riparazione, demolizione, ripristino di beni immobili; la riparazione e il riacquisto di beni strumentali; la ricostituzione delle scorte; gli interventi di delocalizzazione temporanea o definitiva delle attività danneggiate; il ristoro dei danni economici subiti dai prodotti DOP/IGP.

14) SICUREZZA DELLE IMPRESE NELLE AREE COLPITE DAL SISMA – REGIONE EMILIA ROMAGNA

Contributo in conto capitale fino ad una misura massima corrispondente al 70% delle spese sostenute per la messa in sicurezza e l’ottenimento della certificazione di agibilità sismica provvisoria dei fabbricati destinati ad attività produttive.

15) FONDO INGENIUM II EMILIA-ROMAGNA

Fondo di capitale di rischio nato per favorire lo start up di imprese innovative e per sostenere le strategie di sviluppo e di investimento delle imprese nella direzione dell’innovazione. Rivolto esclusivamente a piccole e medie imprese, con localizzazione produttiva in Emilia-Romagna.

16) FONDO ROTATIVO DI FINANZA AGEVOLATA PER LA GREEN ECONOMY

Fondo rotativo finalizzato al finanziamento di investimenti destinati all’efficientamento energetico, alla produzione di energia da fonti rinnovabili e alla realizzazione di impianti tecnologici che consentano la riduzione dei consumi energetici da fonti tradizionali. Beneficiari: PMI localizzate in Regione Emilia Romagna. Presentazione a sportello aperta.

17) CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER L’IMPIANTISTICA E SPAZI SPORTIVI PUBBLICI E DI USO PUBBLICO, DESTINATI ALLE ATTIVITA’ MOTORIO-SPORTIVE

Programma regionale triennale, 2015-2017, rivolto a enti pubblici dell’Emilia Romagna. Ammette interventi per: ampliamento delle possibilità di utilizzo degli impianti, migliorando la dotazione di spazi e qualificando il patrimonio impiantistico presente sul territorio regionale; realizzazione nuovi impianti sovra comunali per la creazione di spazi sportivi; conservazione e miglioramento degli impianti esistenti con adeguamento alle norme di sicurezza; diffusione spazi e attrezzature sportive che incentivino la pratica sportiva e valorizzino le risorse naturali e ambientali; ampliamento della possibilità di fruizione degli spazi sportivi da parte di persone disabili. In fase di attivazione.

18) IMPRESE AGRICOLE: CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI

Credito d’imposta pari al 40% delle spese nei limiti dei 400.000 €, concesso alle imprese agricole, agroindustriali e ittiche, per incentivare il potenziamento del commercio elettronico e lo sviluppo di nuovi prodotti. Sono agevolabili spese sostenute per nuovi investimenti compresi in un programma comune di rete e realizzati successivamente l’entrata in vigore del decreto, nonché sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie.

19) AGEVOLAZIONI FISCALI PER INCENTIVARE IL TURISMO

Il provvedimento sostiene la competitività del sistema turismo, favorendone la digitalizzazione. Riconosce agli esercizi ricettivi singoli o aggregati con servizi extra-ricettivi o ancillari, per i periodi di imposta 2014, 2015, 2016, un credito d'imposta del 30% dei costi sostenuti per determinati investimenti, fino all'importo massimo complessivo di 12.500 €.

20) AUTOIMPRENDITORIALITA’: PMI A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE O GIOVANILE

Nuove agevolazioni alle imprese giovanili e femminili (giovani da 18 a 35 anni e/o donne) di micro e piccola dimensione, nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione prodotti agricoli, fornitura servizi alle imprese e persone, commercio di beni e servizi, turistico-culturale, innovazione sociale. L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato senza interessi, della durata massima di 8 anni, in grado di coprire il 75% delle spese totali.

21) SOSTEGNO ALL’IMPRENDITORIALITA’ FEMMINILE PER L’ACCESSO AL CREDITO

Il Dipartimento Pari opportunità, il Ministero dello Sviluppo Economico, le Associazioni di Categoria e l'Abi hanno sottoscritto un protocollo d'Intesa per favorire l'accesso al credito delle PMI femminili e delle lavoratrici autonome. Gli Istituti di Credito aderiscono al protocollo attivando plafond. Le linee di intervento interessate sono: “investiamo nelle donne” - finanziamenti finalizzati a realizzare nuovi investimenti, materiali o immateriali, per lo sviluppo dell’attività di impresa ovvero della libera professione; “Donne in start up” - finanziamenti finalizzati a favorire la costituzione di nuove imprese, ovvero l’avvio della libera professione; “donne in impresa” - finanziamenti finalizzati a favorire la ripresa delle PMI e delle lavoratrici autonome che, per effetto della crisi, attraversano una momentanea situazione di difficoltà. Si prevede la possibilità di sospensione del rimborso dei finanziamenti, fino a 12 mesi, in casi di maternità; grave malattia, anche del convivente o dei figli anche adottivi; malattia invalidante di un genitore o di un parente o affini entro il terzo grado conviventi dell’imprenditrice o della lavoratrice autonoma.

22) BANDO NAZIONALE SMART&START

Agevolazioni per start-up innovative, costituite da non più di 48 mesi. Il bando prevede la concessione di finanziamenti a tasso 0 fino al 70% dell’investimento totale. L’intensità dell’aiuto sale all’80% in caso di start-up costituite esclusivamente da donne o da giovani o che impiegano almeno un dottore di ricerca italiano che sta lavorando all’estero e sceglie di rientrare in Italia. Il bando dispone di risorse per 200 milioni di euro. Le domande possono essere presentate a decorrere dalla data che verrà indicata nella circolare esplicativa del MISE di prossima adozione.

23) MALTEMPO: FONDI PER PMI DI PIACENZA E PARMA

La Regione Emilia Romagna stanzierà risorse fino a un milione di euro per creare un fondo di Garanzia destinato alle imprese delle Province di Parma e Piacenza danneggiate dal maltempo il 13 e 14 settembre 2015.

24) BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE NUOVE IMPRESE A RAVENNA

La Camera di Commercio di Ravenna sostiene le PMI che siano: attive e iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio di Ravenna nel periodo tra il 01/01/15 e il 31/12/15; aventi sede e/o unità locale nel territorio della provincia di Ravenna. Il budget erogabile è pari al 50% dell’ammontare complessivo delle spese ammesse, sino ad un massimo di 5.000€. Potranno beneficiare del contributo solo i progetti d’impresa il cui costo minimo risulti pari o superiore a 5.000€. Sono ammesse spese: onorari notarili e costi relativi alla costituzione d'impresa; acquisto di beni strumentali/macchinari/attrezzature/arredi nuovi; automezzi nuovi; impianti generali; quote iniziali del contratto di franchising; acquisto di hardware; registrazione e sviluppo di marchi e brevetti; spese di pubblicità; spese per la realizzazione di materiale promozionale; spese per la realizzazione del sito d'impresa; ricerche di mercato; consulenza e servizi specialistici; acquisizione di servizi di mentoring.

25) LOMBARDIA-REDDITO DI AUTONOMIA

Ai conduttori beneficiari è destinato un contributo fisso una tantum, fino ad un massimo di 800€. Richiedenti: i titolari di contratti di locazione sul libero mercato, registrati, stipulati per unità immobiliare situata in Lombardia nei Comuni ad alta tensione abitativa utilizzata come residenza anagrafica e abitazione principale.

26) INCENTIVI PER LO SMALTIMENTO AMIANTO

Previsti due tipi di incentivi per lo smaltimento di amianto: un credito di imposta del 50% delle spese sostenute per soggetti titolari di reddito d’impresa che effettuano nel 2016 interventi di bonifica d’amianto su beni e strutture produttive; un fondo per finanziare interventi sugli edifici pubblici. Il credito di imposta spetta agli investimenti di importo minimo € 20.000.

27) AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE SOCIALI

Il Ministero per lo sviluppo economico (Mise) ha emanato il 3.7.2015 un decreto avente ad oggetto le agevolazioni alle imprese sociali per la diffusione ed il rafforzamento dell’economia sociale. I soggetti beneficiari sono le imprese sociali, le cooperative sociali ed i relativi consorzi e le società cooperative aventi qualifica di Onlus. L’agevolazione consiste principalmente nella concessione di finanziamenti a tasso agevolato ma potrebbe anche essere previsto un contributo non rimborsabile a copertura delle spese ammissibili. Nelle spese ammissibili rientrano anche i fabbricati, oltre che i macchinari, gli impianti e le attrezzature varie purché nuovi di fabbrica; i programmi informatici, i brevetti, le licenze ed i marchi e le consulenze specialistiche. Il beneficio consiste in un finanziamento a tasso agevolato la cui entità dovrà essere stabilito con apposito decreto del Mise. Potrebbe, ai sensi dell’art. 6, D.M. 3.7.2015, oltre al finanziamento agevolato, essere aggiunto un contributo a copertura delle spese ammissibili la cui entità è determinata da decreto del Mise.

28) FONDO GARANZIA MISE

L’Unione europea e lo Stato Italiano affiancano le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario perché non dispongono di sufficienti garanzie. Il Fondo Garanzia alle PMI non da un contributo in denaro, ma la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo.

29) INCENTIVI RICERCA E SVILUPPO 2015 - 2019 PER LE PMI

Sconto fiscale sotto forma di credito d’imposta calcolato sull’incremento delle spese in ricerca e sviluppo sostenute dalle imprese italiane. Possono beneficiare degli incentivi Ricerca e Sviluppo tutte le imprese che effettuano investimenti in attività di Ricerca e Sviluppo a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 Dicembre 2014 e fino a quello in corso al 31 Dicembre 2019. Il credito d’imposta spetta fino ad un importo massimo annuale di 5 milioni di euro per ciascun beneficiario.

30) SUPERAMMORTAMENTO 2016

La legge di stabilità ha confermato al proprio interno il super ammortamento. Si tratta di una misura che consente a determinate categorie di aziende di ottenere agevolazioni fiscali su investimenti produttivi, beni strumentali, di ammortizzare il relativo bene (cespite) in misura del 140% piuttosto che al 100%. Nell’ipotesi attuale dovrebbe valere per un solo anno. Ad oggi rimangono ancora diversi aspetti da chiarire, tra i quali: precisazione soggetti beneficiari, periodo di riferimento, risorse necessarie per finanziare l’intervento.

31) VOUCHER DIGITALIZZAZIONE PMI

Il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Economia e delle Finanze mettono a disposizione delle micro, piccole e medie imprese un totale di 100.000.000€ per l’acquisto di software, hardware e servizi. Saranno erogati voucher (di 10.000€) concessi alle imprese nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Ad oggi rimangono ancora diversi aspetti da chiarire, tra i quali: i termini di presentazione delle domande.

32) SERVIZIO DI FINANZA AGEVOLATA E DI CREAZIONE DI IMPRESA.

Le mutate condizioni di mercato, l'aumento della competizione a livello internazionale, obbligano l''impresa ad attribuire sempre maggiore importanza alla pianificazione ed alla ricaduta di ogni potenziale investimento sull'intero sistema azienda.

Si sente sempre più spesso parlare di internazionalizzazione, di ricerca, di comunicazione ...

Occorre pianificare per tempo gli investimenti, cercando di prevedere l'impatto sul sistema azienda del singolo intervento. E' sempre necessario, per sfruttare appieno i vantaggi derivanti dall’utilizzo della finanza agevolata, un approccio professionale alla fattibilità dei vari interventi ed alla successiva eventuale attività di progettazione.

Esistono numerose opportunità di agevolazione a favore delle imprese che desiderano investire, nei vari settori, dalla ricerca alla internazionalizzazione, dalle attrezzature ed i macchinari alle consulenze. Grazie alla nostra collaborazione con uno Studio altamente specializzato in Finanza Agevolata e Creazione d'Impresa, partner del Progetto INCREDIBOL del Comune di Bologna e fornitore di Servizi all'interno del Programma Spinner della Commissione Europea, siamo in grado di offrire ai nostri clienti la possibilità di ricevere informazioni sui nuovi finanziamenti e sui contributi a fondo perduto, ogni volta che usciranno nuovi bandi nazionali o strumenti di agevolazione regionale, iscrivendosi alla nostra newsletter :

Inserisci i Tuoi Dati :
Email :
Regione:
Se invece vi è interesse ad approfondire gli aspetti legati alla creazione d'impresa, il nostro Partner dà la possibilità di presentare gratuitamente domanda di assistenza, attraverso la compilazione dell'apposito questionario d'impresa scaricabile a questo link. Da compilare ed inviare esclusivamente tramite allegato email al nostro indirizzo info@informaticainazienda.it (no fax). In seguito alla ricezione delle domande esso valuterà le idee di impresa proposte e selezionerà quelle maggiormente interessanti. Contatterà dunque gli interessati selezionati per proporre un primo incontro senza impegno durante il quale valutare le opportunità a sostegno delle iniziative proposte.

UTILIZZO DELLA FINANZA AGEVOLATA : DALL'ERA DELLA CASUALITA' ALL'ERA DELLA PIANIFICAZIONE.

L'approccio delle imprese alla finanza agevolata ha subito notevoli cambiamenti .... possiamo parlare di vere e proprie “ere”, che si possono così sintetizzare :

ERA DELLA CASUALITA' (prima del 2002) L'IMPRESA NON SA CHE ESISTONO STRUMENTI DI AGEVOLAZIONE, EFFETTUA O SI ACCINGE AD EFFETTUARE UN INVESTIMENTO. IL CONSULENTE INTERVIENE IN EXTREMIS (definibile anche “era del nastro adesivo e del fil di ferro”): l'impresa sta per o intende fare un investimento (ammesso che non l'abbia già fatto) e viene a sapere all'ultimo momento, perchè un consulente glielo dice, che vi sono delle leggi che permettono di “recuperare qualcosa”. Si tratta di un periodo molto favorevole (sia per l'impresa che per il consulente): elevati contributi a fondo perduto, spesse volte ammessa la retroattività di spesa, limitate difficoltà di presentazione domanda, scarsa concorrenza in termini di progetti presentati in rapporto alle risorse disponibili.

Cresce esponenzialmente il numero di consulenti e/o società che con poco sforzo ottengono (e fanno ottenere) ottimi risultati alle imprese clienti, spesso INCONSAPEVOLMENTE. Ci si riferisce, ad esempio, alla L. 488 per gli investimenti produttivi in aree depresse, alla L. 215 per la imprenditoria femminile, alla L. 140 sulla ricerca e sviluppo, alla L. 388 per il commercio elettronico e, per restare in Emilia-Romagna, alle leggi regionali 20 per gli artigiani e 41 per le imprese commerciali. I consulenti quasi sempre subiscono l'iniziativa dell'impresa e si concentrano solo sulla fase finale, il recupero. E' il periodo del famoso tormentone “l'Italia restituisce la maggior parte dei fondi europei perchè non li utilizza ....”

ERA DELL' ASSISTENZA (dopo il 2002) L'IMPRESA SA O NON SA CHE ESISTONO STRUMENTI DI AGEVOLAZIONE. IL CONSULENTE INTERVIENE PRIMA DELL'EFFETTUAZIONE DELL'INTERVENTO (definibile anche “era della cassetta degli attrezzi”): l'impresa vorrebbe fare un investimento ed è nella fase iniziale di valutazione. Sente più spesso parlare di contributi anche perchè il commercialista di riferimento od altre imprese hanno accennato a qualche opportunità che ha permesso ad alcune imprese di ottenere dei vantaggi economici. I consulenti, le società di consulenza, le Associazioni cominciano a diffondere maggiori informazioni ed Inizia ad esserci maggiore competizione in termini di numero di domande di agevolazione presentate. Tra i consulenti inizia ad esserci una selezione naturale. Sta diventando infatti più difficile ottenere risultati e per ottenerli occorre essere ben preparati e lavorare sempre più sulle priorità di bando in base alle tipologie di intervento.

ERA DELLA PIANIFICAZIONE (oggi) L'IMPRESA DISPONE DI TANTE INFORMAZIONI DA FONTI DIVERSE. IL CONSULENTE SUPPORTA L'IMPRESA INDIPENDENTEMENTE DA UN CONTINGENTE O GIA' PIANIFICATO INTERVENTO (definibile anche “era del sistema di diagnostica”): si assiste alla sparizione o alla modifica in senso peggiorativo di alcuni tra gli strumenti di agevolazione più gettonati e proficui. Le mutate condizioni di mercato, l'aumento della competizione a livello internazionale, obbligano l''impresa ad attribuire sempre maggiore importanza alla pianificazione ed alla ricaduta di ogni potenziale investimento sull'intero sistema azienda. Si sente sempre più spesso parlare di internazionalizzazione, di ricerca, di comunicazione ... si deve prevedere piuttosto che rimediare. Il consulente non può e non deve più esimersi da una conoscenza sempre più approfondita dell'impresa nella sua complessità.

Scompare progressivamente il conto capitale (cd. Fondo perduto) in favore del conto interesse e del credito d'imposta, cambiano le modalità di ottenimento e di usufruizione dello stesso contributo e della iniziale valutazione di convenienza. Il consulente deve dunque avere padronanza sempre più di aspetti fiscali, di contabilità e di bilancio. Stiamo per assistere alla completa scomparsa del “praticone” improvvisato. Requiescat in pacem.

CONCLUSIONI E RACCOMANDAZIONI: occorre pianificare per tempo gli investimenti, redigendo opportuni documenti quali il Business Plan, cercando di prevedere l'impatto sul sistema azienda del singolo intervento. E' sempre necessario, per sfruttare appieno i vantaggi derivanti dall’utilizzo della finanza agevolata, un approccio professionale alla fattibilità dei vari interventi ed alla successiva eventuale attività di progettazione. Occorre investire oggi per poter poi raccogliere domani.

CONTATTATECI SENZA IMPEGNO

Informatica in Azienda è disponibile a farvi contattare dal suo Partner senza impegno per valutare il finanziamento a fondo perduto migliore per la vostra attività, in ogni regione di italia. COMPILA QUESTO MODULO :[ click qui ]

#####################################

FINANZIAMENTI SPECIFICI PER CREAZIONI SITI INTERNET, INFORMATICA E SOFTWARE

#####################################

Se invece siete interessati a finanziamenti specifici per : - la realizzazione di siti Internet; - sviluppo di sistemi di commercio elettronico; - acquisto di PC ed altro materiale hardware; - software tradizionali, antivirus, gestionali, a pacchetto e personalizzati; - implementazione e personalizzazione software; - consulenze per la assistenza tecnica; - installazione e testaggio apparecchiature; - formazione per l’utilizzo di apparecchiature e/o software.

Potete consultare questa pagina web [ click qui ]

#####################################

CONTATTATECI SUBITO :

POTETE CONTATTARCI SENZA IMPEGNO TRAMITE QUESTO MODULO :[ click qui ]

#####################################

Potete scaricare il testo di questa pagina qui:

[ formato .PDF ]

Ulteriori Servizi

Vedi tutti
Analisi dei Rischi Informatici

Analisi dei Rischi Informatici

Effettuiamo, in loco o da remoto, l'Analisi dei Rischi Informatici per aziende e liberi…
Continue reading
analisi forense

Analisi Forense

Eseguiamo un servizio altamente specializzato di Investigazione Forense
Continue reading
app mobile

App mobile – sviluppo applicazioni per dispositivi mobili

Creazione di App Android o Apple phone da pubblicare sul Google Play Store o…
Continue reading
archiviazione elettronica

Archiviazione Elettronica

Le soluzioni informatiche attuali offrono sistemi di archiviazione elettronica e conservazione dei dati che…
Continue reading
assistenza computer

Assistenza Computer

Assistenza Computer anche da remoto per aziende e privati - Assistenza presso la nostra…
Continue reading
Backup Aziendali

Backup Aziendali : i vostri dati sempre al sicuro

Vi permettiamo di proteggere il vostro lavoro da guasti, disfunzioni, furti o semplicemente da…
Continue reading
google adwords

Campagne Google Adwords pay per click

Campagne Google Adwords pay per click. Il vostro annuncio su Google in pochi Minuti
Continue reading
Check-up Aziendali

Check-up Aziendali Online

I Check-up sono anonimi, gratuiti, veloci ed offrono una risposta immediata.
Continue reading
Backup Aziendali

Cloud Backup : servizio di backup online sicuro ed affidabile

Vi permettiamo di proteggere il vostro lavoro da guasti, disfunzioni, furti o semplicemente da…
Continue reading
commercio elettronico

Commercio Elettronico

Servizio completo per la realizzazione del vostro sito di e-commerce o email commerce
Continue reading
psicologia del lavoro

Consulenze in Psicologia del Lavoro

Aspetti della Psicologia del lavoro trattati da InformaticaInAzienda. Analisi del clima organizzativo (anche tramite…
Continue reading
consulenze legali

Consulenze Legali Informatiche

CONSULENZE INFORMATICHE LEGALI ONLINE. Potete formulare al nostro studio qualsiasi tipo di domanda.
Continue reading
consulenze organizzative

Consulenze Organizzative

InformaticaInAzienda collabora attivamente con uno Studio di Bologna specializzao in consulenze organizzative. I servizi…
Continue reading
creazione siti internet

Creazione Siti Internet

Realizziamo Siti Internet Aggiornabili per aziende e privati. Abbiamo voluto suddividere le diverse tipologie…
Continue reading

Criptazione Dati in tempo reale

Continue reading
email marketing

Email Marketing

Creiamo su misura campagne di marketing per ogni segmento di pubblico per pubblicizzare prodotti…
Continue reading
gestione appuntamenti

Gestione Appuntamenti e Prenotazione Servizi online

Programmi per la gestione appuntamenti di uno studio medico, di uno studio di Fisioterapia,…
Continue reading
grafica 3d

Grafica 3D Rendering

Eseguiamo su commissione lavori di grafica 3d rendering con progetti sviluppati su misura in…
Continue reading

Local SEO : i clienti alla vostra porta

Nuovi canali e piattaforme emergono ogni giorno, ed il settore mobile offre un notevole…
Continue reading
mobile marketing

Mobile Marketing

Nuovi canali e piattaforme emergono ogni giorno, ed il settore mobile offre un notevole…
Continue reading
montaggi video

Montaggi Video

Realizzazione di montaggi video con acquisizione della fonte da qualsiasi supporto. Editing avanzato e…
Continue reading
motori di ricerca_posizionamento siti seo

Motori di Ricerca SEO

INDICIZZAZIONE - POSIZIONAMENTO - Google AdWords : vi permettiamo di AUMENTARE LA VISIBILITA' NEI…
Continue reading
policy sicurezza informatica

Policy Sulla Sicurezza Informatica e DPS

La Policy sulla Sicurezza Informatica è quel documento nel quale sono contenute tutte le…
Continue reading
programmi gestionali

Programmi Gestionali

Visitate il nostro portale dedicato ai programmi gestionali per aziende e privati. Programmi divisi…
Continue reading
protezione in tempo_reale

Protezione In tempo Reale

Eseguiamo un servizio altamente specializzato di Investigazione Forense
Continue reading

Recupero Dati

Eseguiamo un servizio altamente specializzato di Investigazione Forense
Continue reading

Riconoscimento Biometrico

Un sistema semplice e pratico per il riconoscimento degli accessi tramite IMPRONTA VENOSA DELLA…
Continue reading
smaltimento computer

Smaltimento Computer

Servizio Professionale di Smaltimento, Rottamazione, Raccolta e Riacquisto di Computer e Periferiche Hardware in…
Continue reading
social media marketing

Social Media Marketing – Creiamo la vostra Pagina Aziendale per Google+, Twitter, LinkedIn e Facebook

Social Media Marketing - Creiamo la vostra Pagina Aziendale per Google+, Twitter, LinkedIn e…
Continue reading
training aziendali

Training Aziendali

Un pool di professionisti per la formazione, che da anni si occupano di crescita,…
Continue reading
tutela del buon nome aziendale

Tutela del Buon Nome Aziendale e gestione della reputazione online

Tutela del buon Nome Aziendale e strategie per migliorare la presenza online e ottenere…
Continue reading
video conferenza aziendale

Video conferenza aziendale

Offriamo consulenze, installazione e formazione per l'attivazione di servizi di video conferenza aziendale. Organizziamo…
Continue reading
video email marketing

Video Email marketing

Aggiungere un video alla tua campagna di e-mail marketing è una strategia vincente !
Continue reading
video siti internet

Video Siti Internet

Eseguiamo un servizio altamente specializzato di Investigazione Forense
Continue reading